Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Acireale - Terme Santa Venera
Punti di interesse
Acireale - Fortezza del Tocco
Acireale - Duomo
Acireale - Ciclope
Acireale - Chiesa di San Biagio
Acireale - Chiesa di San Domenico
Aci Sant'Antonio - Chiesa di San Michele Arcangelo
Aci Sant'Antonio - Chiesa di San Biagio
Aci Sant'Antonio - Chiesa Sconsacrata
Acireale - Basilica dei Santi Pietro e Paolo
Aci Sant'Antonio - Chiesa Madre
Aci Catena - Eremo di Sant'Anna
Capo Mulini - Faro Sant'Anna
Acitrezza
Scillichenti
Stazzo
Santa Caterina
Santa Maria la Scala
Santa Tecla
Capo Mulini
Acireale - Villa Belvedere
Acireale - Grotta Scannato
Acireale - Grotta di Don Carmelo
Acireale - Grotta Giuffrida
San Gregorio di Catania - Grotta del Fico I
San Gregorio di Catania - Grotta del Fico II
Aci Castello - Grotta delle Fate
Aci Castello - Grotta Romeo
Acireale - Grotta delle Palombe
San Gregorio di Catania - Grotta Cantarella II
Aci Castello - Grotta di Via San Gregorio
Acireale - Grotta del Presepio
Aci Castello - Grotta Militti
Lachea
Acitrezza - Faraglioni
Santa Caterina - Discesa di Via Acqua del Ferro
Acitrezza - Museo Casa del Nespolo
Acireale - Chiazzette
Acireale - Acquegrandi
Acireale - Palazzo San Domenico
Aci Castello - Porto
Acitrezza - Porto
Acireale - Porto di Capomulini
Acireale - Porto di Santa Maria La Scala
Acireale - Porto di Santa Tecla
Acireale - Porto di Stazzo
Valverde - Santuario di Santa Maria di Valverde
Acireale - Terme Santa Venera
 
Acireale - Terme Santa Venera

Le Terme di Acireale hanno origini lontanissime; con il termine Xiphonie i Greci denominarono le prime costruzioni termali per lo sfruttamento delle acque sulfuree provenienti dal vulcano Etna.

Successivamente i Romani edificarono, in località S. Venera al Pozzo,comune di Acicatena, un impianto termale ancora oggi visibile e costituente elemento di interesse archeologico.

Durante il Medioevo vennero attribuite alla fonte proprietà miracolose, ritenendo che il sangue di S. Venera - la patrona della Città martirizzata in quel luogo nel II secolo d.C. - avesse conferito alle acque poteri ultraterreni.

Nel 1873, grazie alla lungimirante imprenditorialità del Barone Agostino Pennisi di Floristella, vengono realizzati lo Stabilimento di S. Venera con l'annesso parco ed il "Grand Hotel des Bains".

Acireale diviene in tal modo un centro termale che acquisisce via via maggiore notorietà e che annovera fra i propri visitatori personaggi quali Riccardo Wagner, Ernesto Renan (autore della "Vita di Gesù"), il Re Umberto I e la Regina Margherita, l'insigne clinico napoletano Prof. Cardarelli, ecc...

Nel 1987 entra in funzione il Complesso Termale di S. Caterina, dotato di moderne attrezzature ed impianti.

Dal punto di vista medico, il mezzo terapeutico utilizzato presso gli Stabilimenti Termali è costituito da un'acqua classificata come sulfurea salsobromoiodica radioattiva.

Il fango utilizzato, vegeto-minerale, si ottiene facendo maturare l'argilla vulcanica per tre anni nell'acqua sulfurea (arricchita dalla microflora superficiale) che sgorga presso la sorgente greco-romana di S. Venera al Pozzo.