Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Catania - Fontana dei Malavoglia
Punti di interesse
Catania - Terme della Rotonda
Catania - Arciconfraternita dei Bianchi
Catania - Pozzo di Gammazita
Catania - Terme di Sant'Antonio
Catania - Terme Achilliane
Catania - Monastero della Santissima Trinità
Catania - Cappella Bonajuto
Catania - Cortile San Pantaleone
Catania - Aeroporto Fontanarossa
Catania - Teatro Greco-Romano
Catania - Odeon
Catania - Anfiteatro Romano
Catania - Terme dell'Indirizzo
Catania - Castello Ursino
Catania - Castello Leucatia
Catania - Cattedrale di Sant'Agata
Catania - Auchan San Giuseppe La Rena
Gravina di Catania - Katanè
Catania - Porte di Catania
San Gregorio di Catania - Centro Intrattenimenti
Catania - Collegiata
Catania - Chiesa di San Francesco Borgia
Catania - Chiesa di San Benedetto
Catania - Chiesa di San Francesco d'Assisi all'Immacolata
Catania - Chiesa di San Giuliano
Catania - Chiesa di San Nicolò l'Arena
Catania - Chiesa di Santa Maria di Gesù
Catania - Badia di Sant'Agata
Catania - Chiesa di Sant'Agata alla Fornace
Catania - Chiesa di Santa Teresa
Catania - Chiesa di San Michele ai Minoriti
Catania - Chiesa di San Camillo
Catania - Chiesa della Purità
Catania - Chiesa di Sant'Agata al Carcere
Catania - Chiesa di Sant'Agata la Vetere
Catania - Chiesa di Sant'Agata al Borgo
Catania - Chiesa del Santissimo Sacramento al Borgo
Catania - Chiesa di Santa Maria della Guardia
Catania - Chiesa della Santissima Trinità
Catania - Chiesa Santa Maria dell'Aiuto
Catania - Chiesa Santa Maria dell'Indirizzo
Catania - Chiesa di Sant'Agostino
Catania - Chiesa di San Gaetano alle Grotte
Catania - Chiesa di San Domenico
Catania - Chiesa dei Minoritelli
Catania - Chiesa di San Sebastiano
Catania - Chiesa di San Placido
Catania - Faro Biscari
Catania - Pescheria
Catania - Le Ciminiere
Catania - Fontana dell'Elefante
Catania - Fontana dell'Amenano
Catania - Fontana dei Malavoglia
Catania - Fontana di Proserpina
Catania - Fontana dei Sette Canali
Catania - Fontana di piazza Santa Maria di Gesù
Catania - Fontana di Sant'Agata
Catania - Fontana dei Delfini
Catania - Fontana delle Conchiglie
Catania - Fontana di Cerere
Catania - Fontana del centro cittadino
Catania - Villa Bellini
Catania - Villa Pacini
Catania - Orto Botanico
Catania - Parco Gioeni
Catania - Grotta dell'Oliveto Scammacca
Catania - Grotta di Novalucello I
San Gregorio di Catania - Grotta Immacolatella I
San Gregorio di Catania - Grotta Micio Conti
San Gregorio di Catania - Grotta Immacolatella II
San Gregorio di Catania - Grotta Immacolatella III
San Gregorio di Catania - Grotta Immacolatella IV
Catania - Grotta della Chiesa
Catania - Grotta Marrano
San Gregorio di Catania - Grotta del Fico I
San Gregorio di Catania - Grotta del Fico II
Sant'Agata li Battiati - Grotta della Leucatìa
San Gregorio di Catania - Grotta Cantarella I
Aci Castello - Grotta delle Fate
Aci Castello - Grotta Romeo
Catania - Grotta del Tondo Gioeni
Catania - Grotta Angelo Musco
Catania - Grotta di Novalucello II
Catania - Grotta di Novalucello III
Catania - Grotta Guzzardi
Aci Castello - Grotta Zappalà
Aci Castello - Grotta di Via San Gregorio
Catania - Grotta di San Giovanni
Catania - Grotta Caflisch
San Gregorio di Catania - Grotta dei Tedeschi
Catania - Grotta di Cezza
Catania - Grotta di San Nullo
San Gregorio di Catania - Grotta della Gebbia
San Gregorio di Catania - Grotta Di Bella
Catania - Grotta Mario Ciancio
Catania - Grotta Petralia
Catania - Monastero di Santa Chiara
Catania - Monumento a Vincenzo Bellini
Catania - Cavallo di Bronzo
Catania - Museo Belliniano
 
Catania - Fontana dei Malavoglia

Dono della Regione siciliana alla città per onorare Giovanni Verga, posta nella più grande e moderna piazza di Catania che porta il nome dello scrittore. Opera dello scultore Carmelo Mendola, consegnata solennemente la sera del 25 ottobre 1975 dal capo del governo siciliano Angelo Bonfiglio al sindaco Domenico Magrì. Raffigura il secondo drammatico naufragio della "Provvidenza" descritto nel decimo capitolo del romanzo (nella barca che sta per affondare c'erano il giovane Alessi, che nel monumento non si vede perchè a poppa a reggere il timone sommerso dalle onde, il fratello 'Ntoni e il nonno, il vecchio padron 'Ntoni): nella notte "nera come la sciara... si udiva il vento sibilare nella vela della Provvidenza e la fune che suonava come una corda di chitarra. All'improvviso il vento si mise a fischiare al pari delle macchina della ferrovia, quando esce dal buco del monte, sopra Trezza, e arrivò un'ondata che non si era vista da dove fosse venuta, la quale fece scricchiolare la Provvidenza come un sacco di noci, e la buttò in aria". Il gruppo scultoreo, al centro di una vasca circolare (diametro 13 metri) pesa sette tonnellate, è alto tre metri, nove di lunghezza e cinque di larghezza. La vasca è inserita concentricamente in un'altra dal diametro di 16 metri, l'una e l'altra rivestite di marmo travertino di Tivoli. Quarantasette getti d'acqua, illuminati da ottanta riflettori con luce bianca e dorata, simboleggiano in modo dinamico e suggestivo l'infuriare della tempesta. Il concorso per il monumento a Verga fu bandito dalla Regione nel 1956 ma soltanto 19 anni dopo l'opera giunse a compimento per una lunga serie di traversie, di contrattempi e di remore burocratiche, nonchè per esaurimento del finanziamento iniziale che era stato di 37 milioni. Nel 1972, lo scultore Mendola, pur di vedere realizzata la propria opera, approntò di tasca propria il denaro per la fusione del bozzetto, eseguita in una fonderia specializzata di Napoli. Frattanto, superati i ritardi di ordine economico e tecnico, il Comune, per la parte di sua competenza, provvedeva a far costruire la vasca e gli impianti necessari per l'acqua e la luce. Da Napoli, i quatttro mastodontici pezzi di bronzo che compongono il gruppo della "Provvidenza" giunsero a Catania il 21 giugno 1975 e furono subito sistemati al centro delle due vasche, su un apposito basamento di ferro, e il monumento, la sera del 25 ottobre, ai catanesei che si ammassavano nella piazza per la cerimonia innaugurale, apparve in tutta la sua maestosa e tragica imponenza.