Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Trecastagni - Chiesa del Bianco
Punti di interesse
Trecastagni - Biblioteca Comunale
Trecastagni - Cappella dei Santi Martiri
Trecastagni - Conservatorio delle Vergini
Trecastagni - Masseria di Monte Ilice
Trecastagni - Orfanotrofio Proiette settenarie
San Giovanni la Punta - I Portali
San Giovanni la Punta - Le Zagare
Tremestieri Etneo - Le Ginestre
Aci Sant'Antonio - Chiesa di San Michele Arcangelo
Aci Sant'Antonio - Chiesa di San Biagio
Aci Sant'Antonio - Chiesa Sconsacrata
Trecastagni - Chiesa dei Martiri Alfio Filadelfo e Cirino
Trecastagni - Chiesa della Madonna dell'Aiuto
Trecastagni - Chiesa delle Anime del Purgatorio
Trecastagni - Chiesa del Bianco
Trecastagni - Chiesa di Santa Maria di Tremonti
Trecastagni - Chiesa di Sant'Andrea
Trecastagni - Chiesa di Sant'Antonio di Padova
Trecastagni - Chiesa Madre di San Nicola di Bari
Trecastagni - Chiesa di San Benedetto
Trecastagni - Chiesa di Santa Caterina
Pedara - Chiesa di Sant'Antonio Abate
Mascalucia - Chiesa della Santissima Trinità
San Gregorio di Catania - Chiesa dell'Immacolata
Aci Sant'Antonio - Chiesa Madre
Pedara - Chiesa Madre Santa Caterina
Trecastagni - Eremo di Sant'Emilia
Nicolosi - Grotta Lunga
Nicolosi - Grotta di Piano d'Erasmo
Trecastagni - Grotta Comune
Trecastagni - Grotta Crapanzano
Pedara - Grotta delle Palombe
Pedara - Grotta di Monte Trigona
Pedara - Grotta Di Salvo
Zafferana Etnea - Grotta Torrisi
Aci Castello - Grotta Militti
Trecastagni - Museo d'Arte Moderna
Trecastagni - Palazzo dei Principi Giovanni
Trecastagni - Piazza Aldo Moro
Trecastagni - Piazza Marconi
Valverde - Santuario di Santa Maria di Valverde
Trecastagni - Teatro Comunale
Trecastagni - Forte Mulino a Vento
Etna - Monpeloso
Etna - Monte Arso
Etna - Monte Difeso
Etna - Monte Serra di Falco
Etna - Tre Monti
Etna - Monte San Nicolò
Etna - Monte Gorna
Etna - Monte Serra
Etna - Monte Ilice
 
Trecastagni - Chiesa del Bianco

Ricostruita nel 1400 in Piazza del Bianco con i pezzi ricavati dalla demolizione dell'antica Chiesa di S.Maria della Misericordia, sotto il cui titolo è ancora dedicata, si compone di una sola navata con altari in marmi pregevoli.

Interessante il catino con quattro colonne tortili in pietra lava, purtroppo intonacate; nell'interno della nicchia dell'abside, gruppo in legno dorato con tre personaggi (Padre Eterno, Gesù Cristo e la Madonna), raffigurante la Misericordia, di ignoto autore del 1700, benissimo conservato, visibile solo nel giorno della sua festa.

La Chiesa era in origine tutta affrescata, ma dopo il terremoto del 1693, dovendosi eseguire le necessarie riparazioni, fu imbiancata senza criterio solo rispettando il centro della volta raffigurante Il Trionfo della Fede sugli eresiarchi, notevole per la potenza degli scorci.

All'esterno, grandioso portale e finestra in pietra lavica di squisista fattura del 1400, l'antico della Chiesa demolita. Sulla via Vittorio Emanuele altro portale litico, risalente al 1734.

Il Campanile fuori stile è distaccato dal corpo della Chiesa, e vi si accede per una porticina in pietra a cui sovrasta un'originale finestra quadrata, entrambe di costruzione pari alla porta centrale; in esso si notano due campane, dedicate a S. Maria della Misericordia.
La più grande fu fatta dalla Confraternita omonima nel 1302 ed è opera di Venerando Leotta ad Acireale; la piccola reca la data del 1609.

Anche in questa Chiesa esistono sotterranei funebri attualmente inaccessibili.