Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Mongiuffi Melia
Punti di interesse
Castelmola - Bar Turrisi
Taormina - Castello del Monte Tauro
Castelmola - Castello di Castelmola
Taormina - Rocce Bianche
Castelmola - Piazza Sant'Antonio
Taormina - Porto
Roccafiorita - Santuario della Madonna dell'Aiuto
 
Mongiuffi Melia

Sorge in una zona montagnosa interna, posta a 375 metri sopra il livello del mare.

Secondo alcuni filologi il nome del paese deriva dall'arabo Manzil Jussuf, che significa "la masseria di Giuseppe". L'appositivo Melìa proviene invece dal greco e vuol dire frassino. I casali di Mongiuffi e di Melìa rimasero sotto la giurisdizione di Taormina fino al 1643, quando furono ceduti a Giuseppe Barile. In seguito appartennero ad altre famiglie feudali, quali i Corvaja e i Rao.

Tra i monumenti, di notevole rilevanza architettonica sono la chiesa di S. Leonardo, che conserva all'interno un pregevole altare marmoreo del sec. XVI, e i resti di due acquedotti greco-romani.

È interessante sapere che la valle di Mongiuffi Melìa è stata definita la più bella del mondo dallo scrittore francese Roger Peyrefitte nel suo libro "Dal Vesuvio all'Etna".

L'attività economica prevalente è l'agricoltura. I prodotti maggiormente coltivati sono il grano, gli agrumi, i gelsi, la frutta, le olive e l'uva.