Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Castiglione di Sicilia - Grotta dei Disertori
Punti di interesse
Castiglione di Sicilia - Grotta dei Lamponi
Castiglione di Sicilia - Grotta delle Femmine
Castiglione di Sicilia - Grotta delle Palombe
Castiglione di Sicilia - Grotta di Monte Corruccio
Castiglione di Sicilia - Grotta dell'Acqua
Castiglione di Sicilia - Grotta dei Buoi
Castiglione di Sicilia - Grotta di Sant'Anna
Linguaglossa - Grotta del Tesoro
Castiglione di Sicilia - Pozzi dell'Eruzione del 1923
Castiglione di Sicilia - Grotta di Monte Dolce
Castiglione di Sicilia - Grotta Spagnolo
Castiglione di Sicilia - Grotta di Monte Nero
Randazzo - Grotta degli Inglesi
Randazzo - Grotta del Labirinto
Castiglione di Sicilia - Grotta Gabriella
Randazzo - Pozzo Superiore
Linguaglossa - Grotta del Tubo
Castiglione di Sicilia - Grotta dei Disertori
Castiglione di Sicilia - Grotta di Barbabecchi
Castiglione di Sicilia - Riconco di Liricio
Castiglione di Sicilia - Grotta di Illicio
Etna - Linguaglossa
Etna - Crateri Umberto e Margherita
Etna - Caserma Pitarrone
Etna - Monte Rosso
Etna - Monte Nero 1
Etna - Monte Ponte di Ferro
Etna - Monte Cacciatore
Etna - Rifugio Timparossa
 
Castiglione di Sicilia - Grotta dei Disertori

Itinerario
Da Solicchiata, frazione di Castiglione di Sicilia, si percorre la SS 120 in direzione di Randazzo sino al Km 196. Si imbocca una carrozzabile in direzione monte e la si percorre per 1.5 Km sino ad incrociare la strada panoramica che congiunge Linguaglossa con Randazzo. Si percorre detta strada per 900 m in direzione di Randazzo. A questo punto si imbocca una carrareccia che si inerpica verso monte e la si percorre per 600 m sino ad un piccolo spiazzo. Si prosegue a piedi per 500 m in direzione 240° lungo un canale di scorrimento sino a raggiungere un pino isolato. L'ingresso della grotta, non visibile a distanza, si trova 40 m più avanti.

Descrizione
Trattasi una galleria di scorrimento lavico. Vi si accede da un foro nella parete est della galleria. Il tratto nei pressi dell'ingresso è interessato da crolli e si compone di due camere comunicanti. Dalla seconda camera si dipartono due tratti di galleria, uno in direzione nordovest, più breve, l'altro, in direzione sud, ben più lungo ed in costante salita. Il primo tratto è sopraelevato di 2 m rispetto al pavimento della camera, ha un andamento irregolare e presenta una volta a sesto acuto simmetrica. Il pavimento è di lava a superficie unita e terra. Il secondo tratto si presenta nei primi metri particolarmente angusto, tanto da costringere a procedere carponi per i primi 5 m ed a strisciare per i successivi 5 m. Superata questa strettoia si presenta all'occhio dell'esploratore una galleria di grande bellezza, molto ben conservata ed in notevole pendenza. La volta in alcuni punti supera 7 m di altezza e 6 m di larghezza. Il pavimento è di lava scoriacea ad eccezione del tratto iniziale e di quello finale dove predominano i blocchi crollati dalla volta e dalle pareti. Numerose stalattiti da rifusione pendono dalla volta e sulle pareti si notano alcuni 'blister' ben conservati. All'ingresso e nella prima camera si trova una ricca vegetazione di felci e muschi mentre all'interno si rinvengono aculei di istrice. Narrano gli abitanti del luogo che sette disertori vissero in questa grotta per tutta la durata del primo conflitto mondiale.